News

Oltre 1200 aziende coinvolte nelle indagini B2B del progetto Data Monitor

Feb 16, 2021

La Fiera continua a trasformarsi: da luogo di incontro e scambio a hub ibrido (digitale e fisico) capace di alimentare le relazioni all’interno delle proprie community di riferimento. Una piattaforma di condivisione che offre opportunità di conoscenza, dati e informazioni utili ai suoi partner per affrontare le sfide del presente e tracciare nuovi trend di sviluppo.

Da questa esigenza è nato nel 2020 il progetto Data Monitor, ideato e promosso da Padova Hall, società che detiene il marchio Fiera di Padova in partnership con la società specializzata GRS Research and Strategy, istituto di ricerca con sedi a Venezia, Londra e Dubai.

Le cinque rilevazioni già realizzate hanno registrato la partecipazione di oltre 1200 fra aziende ed enti: questo il bilancio del primo anno di sperimentazione.

I tre report Flormart Green City Report, ideati in collaborazione con le più importanti confederazioni e associazioni di categoria, sono stati dedicati all’andamento e alle nuove tendenze del settore del verde urbano e hanno permesso di “leggere” non solo lo stato dell’arte del settore, ma anche il sentiment degli imprenditori rispetto agli scenari futuri. Gli esiti delle prime due rilevazioni sono stati discussi in occasione dei webinar tematici durante il percorso Flormart OnLife Roadshow, mentre i risultati della terza rilevazione sono stati presentati a dicembre in occasione di Flormart City Forum.

Due i report TecnoBar&Food Market Outlook che a giugno e settembre 2020 hanno analizzato l’andamento del settore del food & beverage alle prese con lo tsunami della pandemia, mentre nelle prossime settimane è in programma la presentazione del terzo report.

«Disegnato in epoca pre-Covid per accompagnare le aziende da una manifestazione all’altra – spiega Luca Veronesi, direttore generale di Fiera di Padova – il progetto si sta rivelando uno strumento ancor più indispensabile in questo periodo di stop delle manifestazioni, per fotografare in modo puntuale le accelerazioni e le evoluzioni impresse dalla pandemia». Il percorso prosegue e si consolida anche nel 2021 con il lancio di nuovi Osservatori: fra questi, le rilevazioni sui bisogni delle città intelligenti proposte da City Vision, il nuovo evento ideato da Fiera di Padova e Blum e dedicato al mondo delle intelligent cities.