News

1921 – 2021: la sfida della ripartenza a cent’anni dall’inaugurazione del nostro polo fieristico

Mag 27, 2021

1 giugno 1921. Una data da ricordare per la città di Padova: in via Tommaseo, proprio negli spazi che ancor oggi ospitano la Fiera, cent’anni fa veniva inaugurato il primo quartiere fieristico stabile italiano.

Con i suoi quattro padiglioni di 5mila metriquadri ciascuno, oltre alle palazzine dedicate agli uffici e ai servizi (dalle poste ai telegrafi, dalla banca alla buvette, all’ufficio per gli interpreti) è uno spazio voluto con forza dalle istituzioni cittadine e dai rappresentanti del tessuto produttivo. Un progetto nato per dare una “casa” permanente alla Fiera dei Campioni: nata nel 1919 con l’obiettivo di contribuire a fare di Padova lo snodo commerciale principale del Nord-Est, nelle prime due edizioni la manifestazione era stata ospitata in Prato della Valle, Palazzo della Ragione e Scuola Selvatico.

I terreni – un’area totale di 160mila metriquadri – vengono ceduti da Comune e Camera di Commercio: l’area viene consegnata nel dicembre 1920 e il cantiere si conclude in tempo record. Per dare un’idea della portata della sfida, ecco le parole – efficaci anche se forse un po’ immodeste – contenute nella Rivista della Fiera Internazionale dei Campioni pubblicata nel dicembre 1920: …mancava sinora in Italia un complesso di edifici che potesse uguagliarsi, se non per imponenza, per vastità, al grande Palais e al Petit Palais di Parigi o al Victoria Hall di Londra

«Il centenario – spiega Luca Veronesi, direttore generale di Padova Hall, società che gestisce il quartiere fieristico – cade proprio nelle settimane che segnano la ripartenza, mentre ci prepariamo a inaugurare il nuovo calendario. Il primato che ricordiamo in questi giorni ci invita a guardare al futuro con la stessa capacità di visione e di innovazione che cent’anni fa, in un momento storico segnato da una profonda crisi sociale, ha saputo mettere in campo chi si è mostrato capace di immaginare un luogo che non c’era. Oggi la nuova sfida che abbiamo davanti, lungo il percorso già iniziato nel 2019, è quella di fare di questo spazio un hub dell’innovazione unico a livello nazionale, capace di connettere insieme esposizioni, congressi, grandi eventi, attività di ricerca, trasferimento tecnologico, promozione».

Scopri il calendario eventi